News:

15/12/2018 - STAGE DI KOBUDO A MADRID... (leggi)

18/11/2018 - STAGE KOBUDO A BINASCO (Mi)... (leggi)

17/11/2018 - STAGE GOJU-RYU A BINASCO (MI)... (leggi)

21/10/2018 - STAGE PREPARAZIONE ESAMI DI DAN A BINASCO... (leggi)

20/10/2018 - SHOREI-KAN A FESTIVAL D'ORIENTE BASTIA UMBRA (PG)... (leggi)

13/10/2018 - STAGE E RIUNIONE ANNUALE SHOREI-KAN A ALBI (FR)... (leggi)

7/10/2018 - CORSO ISTRUTTORI A BINASCO (MI)... (leggi)

27/7/2018 - STAGE ESTIVO KOBUDO A PONTE S.GIOVANNI (PG)... (leggi)

7/7/2018 - STAGE ESTIVO DI GOJU-RYU A SALSOMAGGIORE (PR)... (leggi)

Tips:

Il Ken No Tayu Hakku o Kempo Hakku e' un poema in otto versi contenuto nel celebre Bubishi. Questo testo e' uno dei documenti piu' importanti del Karate di Okinawa. Il Maestro Miyagi battezzo' il suo stile di karate proprio ispirandosi al terzo verso... (leggi)

FAQ

Cos’e’ la Difesa Personale?Per Difesa Personale intendiamo tutte le strategie e le tecniche che permettono al praticante di prevenire, evitare ed eventualmente fronteggiare un’aggressione. Il termine aggressione e’ qui inteso in senso lato ed include ogni qualsiasi violazione dell’altrui liberta’ e diritto personale ad un’esistenza civile, pacifica, costruttiva ed evolutiva delle proprie potenzialita’.

Il programma proposto, elaborato sulla base tecnica di arti marziali orientali, delle moderne discipline di autodifesa civile e professionale e da nozioni estratte da vari campi della psicologia applicata, permette di apprendere i principi della difesa personale in modo graduale e sistematico, assicurando al contempo l’incolumità dei praticanti.

Un’enfasi particolare viene data alla prevenzione del pericolo, allo sviluppo dell’autostima e alle tecniche di de-escalation del conflitto che devono essere sempre la prima opzione in caso di potenziale scontro che sia di natura verbale, fisica o psicologica.

Come e’ strutturato il corso di Difesa Personale?Il corso e’ strutturato in vari moduli tematici. Il primo, obbligatorio, introduce le tematiche fondamentali dell’autodifesa e sviluppa le abilita’ indispensabili alla protezione personale. I moduli successivi sono opzionali ma possono essere frequentati solo da chi ha terminato il primo ciclo di lezioni. Questi introducono nuovi argomenti di studio o sviluppano nel dettaglio tematiche gia’ trattate nel primo modulo.

Cosa si fa durante una lezione di Difesa Personale?Ogni lezione, dopo un ripasso delle tematiche introdotte nelle sessioni precedenti, prevede lo studio di un tema specifico che viene esplorato nel dettaglio. Per ogni argomento e’ prevista un’introduzione teorica, una ginnastica preparatoria, la pratica delle relative tecniche e strategie, l’applicazione delle stesse ed una serie di esercizi e simulazioni che permettono la loro memorizzazione.

Un’attenzione particolare viene data all’aspetto posturale e al ‘’target-hardening’’ ovvero quella serie di strategie, psico-attitudinali e di posizione, che rendono una potenziale vittima non appetibile un potenziale predatore.

La pratica della Difesa Personale presuppone una condizione fisica particolare?L'avere un fisico atletico o allenato non e' un pre-requisito per iniziare un corso di Difesa Personale ma deve essere al contempo un obbiettivo ed un effetto naturale della sua pratica corretta, regolare e costante nel tempo. Ogni lezione comincia con una specifica ginnastica preparatoria la cui pratica, ripetuta anche al termine il corso, permette di sviluppare: flessibilita', coordinazione, forza e tono muscolare. A livello interno ne risultera' migliorata la funzionalita' degli organi, dell'apparato respiratorio e energetico che si riflettera' in un aumentato senso di sicurezza e in un miglior stato psico-fisico generale. Si raccomanda comunque di consultare sempre un medico prima di iniziare una qualsiasi attivita' fisica e di avvertire l'istruttore qualora la capacita' di esecuzione sia limitata da handicap o problemi fisici.

A che eta' e' possibile iniziare la pratica della Difesa Personale?Per le tematiche peculiari del corso, si consiglia la frequenza a praticanti adulti o nella seconda adolescenza (a partire circa dai 16 anni). Per i praticanti di prima adolescenza (13-15 anni), a causa della differente corporatura e per le delicate dinamiche del loro sviluppo psico-attidudinale, e’ invece previsto un programma specifico. Per quanto riguarda l'eta' adulta/matura, la pratica non presenta controindicazioni ma si raccomanda di segnalare all’istruttore ogni eventuale problema fisico gia’ presente o avvertito durante la pratica. Nozioni basilari di prevenzione ad uso dei pre-adolescenti verranno fornite ai praticanti con figli.

Esistono corsi principianti?Non esistono corsi principianti nel vero senso della parola. Il programma e’ strutturato in moduli di studio di durata limitata ripetuti nel corso dell’anno. Il primo modulo e’ obbligatorio e fornisce le basi del sistema. I moduli successivi sono invece opzionali e, sulla base di quanto appreso nel primo, ne integrano alcune nozioni o affrontano nuovi argomenti specifici.

Dopo quanto tempo e' efficace il corso di Difesa Personale?Il programma didattico e' stato ideato con lo scopo preciso di mettere a disposizione del praticante degli strumenti di difesa di notevole efficacia gia' dalla prima lezione. L'allenamento costante affinera' tali strumenti e arricchira' il bagaglio di alternative tecniche per modulare la risposta in base alle varie situazioni.

Il praticante, grazie ad un sistema specifico di allenamento, sviluppera' al contempo lo spirito combattivo e la risolutezza necessaria a far fronte a questo tipo di eventualita' oltre ad un senso di sicurezza che si tradurra' in una maggior efficacia nel gestire le situazioni della vita quotidiana.

Il corso e’ efficace anche per l’autodifesa femminile?Il curriculum di studi è stato strutturato per essere fruibile soprattutto da praticanti di sesso femminile. Coerentemente, le tecniche proposte sono state selezionate per la loro facile applicazione senza uso di eccessiva forza fisica e di pregresse abilità. Occorre comunque sottolineare che il fine del corso e’ di installare un’attitudine alla prevenzione e che lo scontro rappresenta l’ultima delle opzioni possibili.

E' necessaria un'attrezzatura particolare?Si pratica scalzi o con scarpette leggere da ginnastica e con una semplice tuta sportiva e una t-shirt. Per la pratica ‘’armata’’ viene richiesto di portare: un asciugamano, un qualsiasi oggetto di piccola dimensione (chiavi, un pennarello,..), un libro o una rivista. Altre attrezzature (sacchi, colpitori, …) sono messe a disposizione dall’organizzazione.

E’ previsto l’uso di armi nel corso di Difesa Personale?Una delle prime regole che viene insegnata nel corso in caso di scontro e’ : ‘’armarsi’’. Ogni oggetto di uso quotidiano come penne, cinture, chiavi, puo’ diventare un’arma e questo studio è previsto gia’ nel primo modulo. Attrezzi specifici per la difesa personale (portachiavi, spray anti-aggressione) sono oggetto di studio in appositi moduli successivi.

vai a pag.: [1] [2]


vai alle faq di:

  

vai alla pagina di Difesa personale  - programma di Difesa personale  - articoli di Difesa personale  - files di Difesa personale

Deru kugi wa utareru Ogni chiodo sporgente alla fine viene battuto

Lezioni collettive ed individuali, stage e seminari
Per informazioni: Palestra Shodan, via Monari 21, Reggio Emilia
info@sk-budo.com (tel. 393-9607668) o info@shodan.it (tel. 0522-556297)
cookie policy